©2019 Uplift · Built with love by Swift Ideas using WordPress.

Il discorso di Eric Cantona

Il discorso di Eric Cantona
Rocco Rossitto

Qualche giorno fa, durante il sorteggio dei gironi di Champions League, Eric Cantona ha ricevuto un premio speciale alla carriera. Nel ritirarlo ha pronunciato queste parole:

Per gli dei noi siamo come le mosche per i ragazzi di strada. Ci uccidono per gioco. Presto la scienza non sarà solo capace di rallentare l’invecchiamento delle cellule, presto la scienza sarà capace di fermarlo. Quindi diventeremo eterni. Solo gli incidenti, il crimine, le guerre, ci uccideranno. Ma sfortunatamente il crimine e le guerre si moltiplicheranno. Amo il calcio.

Su questo discorso, Daniele Manusia di Ultimo Uomo, ha scritto 5 cose molto interessanti. Questa è la prima:

1. Eric Cantona non è impazzito
O meglio, di certo non è salito sul palco allestito dalla UEFA a Monaco, per ricevere un premio alla carriera durante l’istituzionale sorteggio dei gironi della Champions League, edizione 2019/’20, senza sapere quello che avrebbe detto e come sarebbe stato preso. Il che significa che Eric Cantona sapeva che non sarebbe stato preso sul serio, anche se tra le cose che ha detto alcune sono molto serie (per questo, secondo me, sbaglia chi dice che Cantona si è costruito una figura “profetica”).
Le altre le trovi qui